Il furto delle opzioni

20.00

Categoria:

Descrizione

Un piccolo paese ladino delle Dolomiti, nel 1939, viene sconvolto dalla legge sulle “Opzioni”, l’accordo fra l’Italia fascista e la Germania nazista che consentiva agli abitanti delle terre “irredente” di dichiararsi tedeschi e di andarsene per sempre in Germania. Chi aderisce e chi no, chi si chiama fuori e chi si oppone con violenza a quella che viene vissuta come un’angheria insopportabile. Dentro questo scenario dove il destino – o la provvidenza? – muove le sue tragedie, si muovono anche Sander e Grieg, amici d’infanzia, i quali si ritrovano, allo scoppiare della guerra, su due fronti opposti.

Informazioni aggiuntive

Autore

Anno edizione

Pagine

Formato

ISBN

Web Design & Dev. :Produced by Casanova Design